mixed_me
EinMenschShow

mixedme home

 

Un asterisco alla fine dei sostantivi. Una I alla fine di LGBT. Un terzo genere, nessun genere, uomo e donna allo stesso tempo, né uomo né donna.
Gli esseri umani hanno sempre cercato di darsi delle spiegazioni per lo straordinario aspetto degli ermafroditi, nel linguaggio odierno persone intersessuali. Spiegazioni che hanno generato e continuano a generare diversi modi di affrontarle.
che ancora oggi sono associati alla privazione del diritto di voto e alla violenza. Sfuggendo a qualsiasi categorizzazione, le persone intersessuali sono state costrette all'invisibilità per molto tempo. Alla fine degli anni novanta, le persone intersessuali hanno parlato pubblicamente per la prima volta. La narrazione delle loro esperienze iniziò così a influenzare il pubblico e quindi anche a cambiare le realtà di vita individuali delle persone intersessuali.
mixed_me si avvicina a queste narrazioni e cerca di trovare in esse lo spazio per una riesione che vada oltre la dicotomia uomo-donna. mixed_me è un manifesto dell'ambiguità della natura umana, rivendica il diritto all'ambiguità e racconta il processo di costruzione di un'identità tra la spinta umana alla normalità e l'orgoglio personale di essere unici: una persona alla ricerca della sua posizione nel mondo, che gli assegna ripetutamente un ruolo che non può o non vuole occupare.
Voci multiple e relazioni di potere, fatti e posizioni si riflettono attraverso il filtro di un corpo vivo come in un labirinto di specchi distorti. Apriamo un laboratorio di fatti e di possibilità, e nel farlo ci scontriamo ripetutamente con la domanda: quanti puó essere una persona?

Premiere:

Giovedì 24.11.2016 - ore 20, Südufer, Freiburg
Venerdì 25.11. e sabato 26.11.2016 entrambi alle 20.00.


Ideazione, drammaturgia, regia, scena: Aurora Kellermann
Performance, assistenza drammaturgica: Jo Koppe
Musica, composizione: Munsha
Gestione della produzione, assistente alla regia: Chris Wohlrab
Video: Elisa Gómez Alvarez, Timo Kreitz
Oggetti: Anika Witte
Disegno luci: Conny Winterholler
Una produzione di Aurora Kellermann in collaborazione con Jo Koppe

Sostenuto dal Landesverband Freie Tanz- und Theaterschaffende Baden-Württemberg e.V. con fondi del Ministero della Scienza, della Ricerca e delle Arti dello Stato del Baden-Württemberg e dall'Ufficio Culturale della Città di Friburgo. Con il gentile sostegno di Schloss Bröllin e.V., Kostümkollektiv, Berlino e TATWERK | Performative Forschung.

Rinascita:

19.03.2017
Teatro Studio, Rovigo (IT)

17.06.2017 | 5 e 7:30 pm
come parte del PAF - Performing Arts Festival Berlin
TATWERK | Performative Forschung

21-23.09.2018 | 8:30 pm
TATWERK | Performative Forschung

Concezione, drammaturgia, regia, scena: Aurora Kellermann
Performance: Meme
Gestione della produzione, assistente alla regia: Chris Wohlrab
Musica, composizione, quadrofonia: Munsha
Una produzione di DERIVAT in collaborazione con TATWERK | Performative Forschung